SITO: Milano, Italia

CLIENTE: C.C.I.A.A. Milano MonzaBrianza Lodi

TIPOLOGIA: Uffici – Residenze

SUPERFICIE UTILE:  3.000 sqm – 32.300 sqft

STATO PROGETTOGara

PROGETTAZIONE INTEGRATA PER UN EDIFICIO EFFICIENTE

Il nuovo edificio si sviluppa per una altezza di 27 metri circa con sette piani fuori terra oltre al piano copertura e due livelli interrati. Al piano terra sono state collocate le attività commerciali, che trovano ampio sbocco sul vicolo Santa Maria alla Porta; il piano primo, secondo e terzo, sono destinati agli uffici, con il completamento del fronte continuo su via Delle Orsole; il piano quarto anch’esso destinato a direzionale, è stato ampliato con l’aggiunta di parte di SLP a disposizione. I due livelli soprastanti, ampliati e forniti di logge, sono dedicati alla residenza insieme all’ultimo piano interamente realizzato ex-novo.

La facciata, per rispondere al meglio al principio di Riqualificazione Energetica, è stata completamente ripensata, il tamponamento originario è stato sostituito, secondo il principio del “recladding”, da un sistema di facciata continua in vetro.

Il design di rivestimento dell’intero edificio, si articola in un sistema a montanti e traversi in acciaio che permette la adeguata protezione dalla luce solare durante le ore del giorno.

Fondamentale è il raggiungimento di elevati standard costruttivi con la riduzione significativa delle emissioni di CO2, come lo standard NZEB (Nearly Zero Energy Building). L’immobile potrà ottenere la certificazione LEED® Gold Core&-Shell. Per una attenta e mirata Riqualificazione Energetica, la nuova facciata avrà una Trasmittanza termica del serramento <1,0 W/m2 K. (notevolmente inferiore ai valori massimi indicati dalla Regione Lombardia). Inoltre sono stati previsti, per gli uffici e il commerciale, un impianto di climatizzazione estiva e invernale ad aria primaria e travi fredde.

Si prevede l’installazione, sul piano di copertura, di un sistema di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica. L’immobile sarà inoltre dotato di un impianto di raccolta delle acque piovane per l’irrigazione delle aree verdi, per l’alimentazione degli scarichi dei servizi igienici e per l’eventuale uso antincendio. Il sistema BMS (Building Management System) permetterà di controllare e gestire il sistema impianti.

ECOsostenibilità Attiva_Materiali innovativi_Impianti tecnologici con controllo domotico